Messaggi edizioni

Assonanze Notturne e altri racconti – Lorena Liberatore

Listino: € 15,00
Collana: Le Storie
Anno: 2018
Pagine: 127
ISBN 978-88-89734-49-X

“Assonanze Notturne e altri racconti”(illustrazioni di Massimo Nardi) è il primo testo di narrativa di Lorena Liberatore!
Frutto di ricerca e sperimentazione, i sei racconti della Liberatore spaziano dalle atmosfere tipiche della fiaba all’onirico, da quelle dell’on the road all’erotico, guidando i suoi personaggi e con essi il lettore in un percorso a metà tra realtà e immaginazione, alla ricerca di se stessi o della propria interiorità.
Ispirazioni all’horror, al surrealismo, alla musica, e una raffinata sensualità si alternano in un giro d’orizzonti che strizza l’occhio proprio all’on the road.
Un volume che si rivolge a un pubblico eterogeneo, per la varietà dei generi proposti. Complice la voglia di sperimentare che spinse a scrivere, “Assonanze Notturne e altri racconti” spesso parte dalle atmosfere tipiche delle fiabe per bambini per approdare alla narrazione di situazioni oniriche, e inconsce, che hanno molto da dire sull’essere umano. E in queste ‘fiabe’ per bambini ormai ‘adulti’ non manca anche un insegnamento morale che talvolta fa riferimento ad alcune note tradizioni filosofiche.
Costante è la presenza della musica che funge da leitmotiv alle situazioni di volta in volta vissute dai personaggi, e accompagna il lettore in un percorso alla scoperta di nuovi mondi, concreti e interiori.
Il testo, infine, è arricchito dalle illustrazioni di Massimo Nardi che, abilmente, ci conduce per mano nelle singolari ambientazioni narrate.

Potete acquistare il volume “Assonanze Notturne e altri racconti” attraverso l’indirizzo e-mail nicolasurico@messaggiedizioni.it

Ecco un breve estratto da “Assonanze Notturne”:
…indossai in fretta il Suo maglione e mi allontanai in punta di piedi. Mi fermai vicino un piccolo tavolo in ferro battuto, dalle gambe arricciate come code di gatto e dal ripiano in cristallo, proprio accanto la finestra del salone. Poggiai sopra alcuni fogli e una penna trovati nella Sua borsa, e sedendomi in fretta presi a scrivere illuminata da un piccolo abat-jour e dall’alba che cominciava a filtrare attraverso le persiane socchiuse.

Tags

 

Comments are closed.